Violenza sulle donne, quando il messaggio culturale viene preso a cazzotti

Spero che non si offenda nessuno però trovo davvero di pessimo gusto questo flyer.
Dobbiamo fare attenzione all’utilizzo del corpo delle donne in pubblicità? Io ci aggiungerei anche a quello delle Madonne a questo punto.
Anni fa, mi occupavo dell’ufficio stampa di KilowattFestival Sansepolcro, molti di voi, sicuramente chi abita nella provincia di Arezzo, si ricorderà i titoloni nella stampa “Il Festival utilizza Piero della Francesca” per la sua comunicazione. Quell’anno avevamo infatti vestito il Cristo della Resurrezione con un t-shirt di Superman, bene quell’outfit fece scoppiare l’inferno, una bagarre tra noi dell’organizzazione e la ex amministrazione comunale di Sansepolcro che si risolse “artisticamente” diciamo dopo qualche settimana.
Adesso controllo la mia casella di posta ed apro questa mail, rimango senza parole.
La Madonna del Parto, una delle opere più belle del mondo usata e soprattutto trasfigurata nel volto, una Madonna che versa sangue dalla bocca, con il volto pieno di lividi e gli occhi pesti, per un attimo ho addirittura pensato di non vederci bene.
Per lavoro da circa quattro anni seguo con molta attenzione tutta la comunicazione che ruota attorno al tema della violenza sulle donne, una delle campagne che ha avuto più successo è stata pensate un pò, una campagna che ritrae volti di donne sorridenti, puliti, tranquilli si tratta infatti di una campagna preventiva, per ricordare alle giovani donne che possono agire invece di subire, e che agire è una scelta di libertà. Mi sembra inutile che si continuino a fare convegni, incontri, dibattiti se culturalmente sono sbagliati anche i messaggi che vengono lanciati, preventivamente.
Noto che in basso risulta che il progetto grafico sia stato curato da uno studente del Liceo Artistico di Sansepolcro, magari mi sto sbagliando e se così fosse gradirei una spiegazione ma le Madonne vorrei che si lasciassero dentro ai loro musei, nelle loro chiese, o al massimo mandate in vacanza in qualche galleria o mostra a spasso per il mondo perchè possano regalare bellezza, speranza e gioia agli occhi di chi le guarda, ma eviterei di usarle per parlare di violenza sulle donne, le Madonne, ecco.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: